Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Presto gli introversi domineranno il mondo degli affari, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - lavoro

Presto gli introversi domineranno il mondo degli affari

lavoro - 19/05/15 - 19:49

Il buon senso dice che le persone di successo sono estroverse. Riescono facilmente a costruire buone relazioni, a promuovere il proprio marchio, a fare presentazioni avvincenti e a stringere molte mani con disinvoltura.

Beh, tale buon senso è sorpassato.

Secondo tanti esperti, infatti, l'unico modo in cui le imprese possono sopravvivere e prosperare oggi è attraverso l'innovazione, comportandosi in modo da essere costantemente e continuamente un passo avanti ai concorrenti. E gli estroversi in questo non se la cavano molto bene.

Indipendenza creativa

In passato, l'impresa di successo aveva bisogno sia di introversi che di estroversi. Gli introversi (ingegneri, autori, artisti ecc.) facevano l'innovazione, mentre gli estroversi (dirigenti, personale marketing, venditori, ecc.) gestivano la maglia finale della catena del business.

Oggi, tuttavia, quella maglia finale sta per essere eliminata dall'automazione. Di conseguenza, gli estroversi stanno diventando sempre meno essenziali al successo e in molti casi sono già dei rami secchi.

Prendiamo per esempio le vendite.

Secondo l'azienda di ricerche marketing Forrester, un milione di venditori B2B (*) perderà il lavoro entro 5 anni, perché i sistemi di ordini online stanno diventando rapidamente sempre più sofisticati e intelligenti.

Al tempo stesso, le imprese sostituiscono i loro canali di vendita faccia a faccia, che favoriscono gli estroversi, con metodi di vendita organizzati internamente, quelli cioè dove il venditore è da solo nel suo ufficio e comunica online con i suoi clienti.

La vendita interna favorisce gli introversi, perché necessita di molta ricerca per ottenere informazioni sul cliente, non implica l'interazione con gruppi di persone e richiede l'abilità di creare soluzioni innovative rispetto alle specifiche esigenze del cliente.

Lo stesso accade nel marketing. In passato il personale marketing era sempre in riunione, faceva molte presentazioni, andava alle mostre e così via. Tutte attività da estroversi.

Ma oggi, il marketing è sempre più basato sui dati. I computer ci hanno messo in grado di misurare e quantificare qualsiasi aspetto dell'attività e il marketing sta diventando sempre più simile all'ingegneria. Un bravo addetto al marketing, oggi, sa tutto di numeri. Un introverso, perciò.

Lo stesso dicasi per dirigenti e leader.

Dal momento che i team sono sempre più dispersi geograficamente, la leadership diventa sempre meno dipendente dal carisma personale e sempre più dalle capacità di comunicare online con efficacia.

Queste tendenze stanno andando avanti a ritmo sostenuto, dunque è lecito chiedersi se rimarrà ancora un ruolo per gli estroversi in un mondo di imprese obbligate all'innovazione, disperse e globalizzate.

Anche perché non è facile incantare le persone, via internet.

Tutte queste sono ovviamente buone notizie per gli introversi. Nella misura in cui internet promuove il cambiamento in modo sempre più accelerato, gli introversi che una volta erano relegati sullo sfondo, i topi di laboratorio, sono ora in primo piano e al centro della scena. Non hanno più bisogno degli estroversi a far loro da mediatori.

Di tutto ciò Steve jobs è diventato l'ovvio modello. Certo, era bravissimo a presentare i suoi prodotti, ma non poteva certo essere definito un uomo delle folle.

Infatti, molti imprenditori davvero di successo, come Bill Gates, Mark Zuckerberg e tutti quelli della stessa razza, sono introversi a tutto tondo.

Bibliografia

Geoffrey James, 2015. Introverts Will Soon Rule the Business World. Inc. online.


(*) Le imprese B2B (business to business, commercio interaziendale) sono quelle che vendono ad altre imprese, soprattutto elettronicamente. Si contrappongono alle imprese B2C (business to consumer, vendita al dettaglio). Il volume d'affari delle prime è molto più elevato, dato che le imprese hanno adottato sistemi di transazione automatizzata in modo molto più consistente dei consumatori finali.


Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it