Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Il libero arbitrio conduce all'azione?, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - generale

Il libero arbitrio conduce all'azione?

generale - 24/04/11 - 21:49

Il libero arbitrio potrebbe essere solo un'illusione. Eppure ciascuno di noi crede di essere l'artefice del proprio destino e che le credenze determinino le azioni. Pensa di essere in controllo della tua vita, e lavorerai duro per raggiungere i tuoi obiettivi. Pensa di non esserlo, e ti comporterai in modo da far avverare ugualmente la profezia.

Diceva Henry Ford: che tu sia convinto di farcela o di non farcela, avrai sempre ragione.

"La psicologia divulgativa sostiene che quando ci sentiamo in controllo della situazione, riusciamo meglio" dice Davide Rigoni, psicologo sperimentale all'Università di Marsiglia. "Abbiamo visto che tali effetti sono presenti addirittura a livello motorio elementare, un'attività profonda del cervello".

Collaborando con Marcel Brass e Simone Kuhn di Gent e Giuseppe Sartori dell'Università di Padova, Rigoni ha mostrato che togliendo alle persone la sensazione di autodeterminazione s'impedisce al loro cervello di reagire prontamente, anche prima di  essere consapevoli dell'intenzione di agire.

Per capire come la credenza al libero arbitrio influenza gli aspetti pre-consci del controllo motorio, il team di ricercatori ha osservato un indicatore ben noto dell'azione volontaria: l'onda elettrica negativa del potenziale di prontezza (readiness potential) che si ha in preparazione di un movimento e che, alcuni millisecondi dopo, attiva i muscoli. Siccome la prima parte del potenziale è inconscia, ma pur sempre modulata dall'intenzione, i ricercatori sostengono che la sua ampiezza sia correlata alla forza della credenza nel libero arbitrio.

I partecipanti all'esperimento sono stati divisi in due gruppi. A un gruppo è stato fatto leggere un brano di testo che diceva che gli scienziati hanno scoperto che il libero arbitrio è un'illusione. L'altro gruppo, di controllo, ha letto un brano sulla natura della coscienza senza però alcun riferimento al libero arbitrio. A entrambi i gruppi è stato raccomandato di leggere attentamente, in preparazione di un quiz.

Dopo, tutti i partecipanti sono stati sottoposti a un test di Libet: premere un bottone quante volte volevano e quando volevano, indicando nel contempo su uno schermo il momento in cui diventavano coscienti dell'intenzione di agire. Mentre il test si svolgeva, veniva registrato l'EEG dei soggetti.

Infine ai soggetti sono state poste domande riguardo alle loro credenze sul libero arbitrio e al determinismo, sulle persone in generale e su loro stessi in particolare.

Il questionario ha rivelato che la lettura suggestiva aveva funzionato: i partecipanti del primo gruppo avevano una convinzione nella propria autodeterminazione più debole di quella del secondo gruppo. Analogo effetto è stato rilevato al test di Libet: l'EEG del primo gruppo ha mostrato molta meno attività cerebrale nella prima fase del potenziale di prontezza.

La scienza sembrerebbe dirci, suggestivamente, che geni e cervello ci controllano, noi non abbiamo alcun potere. Rigoni è stato perciò spinto a effettuare il suo studio da un dubbio filosofico: è meglio credere o non credere di avere libero arbitrio? Le evidenze raccolte dal suo studio sembrerebbero suggerire, in effetti, che è meglio credere.

"Se non ci sentiamo liberi, non ha senso sforzarsi e non si è motivati all'azione" sostiene Rigoni.

Bibliografia

D. rigoni, M. Brass, S. Kuhn and G. Sartori. 2011. Does belief in free will lead to action? Association for Psychological Science.



Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it