Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Ragazzi che non escono



Ragazzi che non escono




Famiglia - 26/02/09

A volte m'interpellano genitori di ragazzi che improvvisamente, oppure a causa di qualche brutto evento, come ad esempio una malattia, smettono di uscire di casa.

Si ritirano a vita privata, non vogliono più uscire né frequentare i coetanei. Nei casi estremi smettono addirittura di andare a scuola. Gli unici interessi diventano il computer, le chat e la televisione, unici canali rimasti aperti verso il mondo. A volte insorgono altri disturbi, come pensieri o comportamenti ossessivi, o paure immotivate.

È comprensibile lo sgomento del genitore nel trovarsi di fronte tutto ciò, ed è altrettanto comprensibile che in questi frangenti non si sappia che pesci prendere.

In questi casi è opportuna una valutazione specialistica di persona, anche a domicilio se necessario. L'adolescenza, benché sia spesso un'età difficile, è il momento in cui la vita è appena iniziata e non ci si può autocondannare chiudendosi in casa, smettendo di studiare e allontanandosi da tutto e tutti.

È possibile che ci si sia già rivolti a uno specialista e che non si sia riusciti a venire a capo del problema, ma in questi casi è necessario insistere fino a trovare quello che fa al caso nostro. Si saprà di essere sulla buona strada quando anche i genitori verranno coinvolti e responsabilizzati in prima persona nel processo di trattamento del ragazzo.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni