Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Il doppio volto dell'empatia, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - psicoterapia

Il doppio volto dell'empatia

psicoterapia - 24/06/15 - 19:45

La definizione di empatia tratta dall'enciclopedia Treccani è: capacità di porsi nella situazione di un'altra persona o, più esattamente, di comprendere immediatamente i processi psichici dell'altro.

Sì, ma quali processi psichici?

Di solito si pensa che empatia sia sentire ciò che l'altro sente. Tu soffri e io soffro con te. Sei felice e anch'io lo sono. Tu mi spieghi ciò che stai provando a anch'io inizio a provarlo. Se sono una persona con buona capacità di empatia, quindi, l'altro si sentirà compreso. Diversamente, avrà l'impressione di trovarsi di fronte a una persona insensibile.

Empatia

Tuttavia, di recente Robert Eres e la sua equipe hanno coniato una doppia definizione per il termine empatia.

Da indagini cerebrali effettuate con tecniche di neuroimaging, infatti, sembra che esisterebbero una empatia emotiva e una empatia cognitiva.

La prima è quando sentiamo le emozioni di qualcun altro, mentre la seconda è quando lo capiamo intellettualmente.

Dice Eres: "Le persone con un'alta empatia emotiva sono quelle che si impauriscono facilmente assistendo ai film dell'orrore, o che si commuovono di fronte alle scene tristi. Quelle invece che hanno un'alta empatia cognitiva sono più razionali. Come ad esempio lo psicoterapeuta che sta trattando un paziente".

Le configurazioni del cervello che si riferiscono a questi due tipi di empatia sono differenti. Chi ha un'alta densità di materia grigia nell'insula - un'area appunto legata alle emozioni - avrebbe un'alta empatia emotiva, mentre chi ha una densità maggiore nella corteccia medio-cingolata avrebbe un'alta empatia cognitiva.

Un quadro, quindi, dove l'empatia è definita come costrutto multifattoriale ossia, in questo caso, formata da due fattori distinti e relativamente indipendenti. Sì, perché ognuno di noi conoscerà persone capaci di comprendere gli altri tanto sul piano emotivo quanto su quello razionale. O che non sono capaci né dell'una né dell'altra cosa. O più capaci in una e meno nell'altra.

In alcune professioni come quella di psicologo/psicoterapeuta, questa doppia capacità è importantissima: la componente emotiva per far sì che il paziente/cliente senta di essere capito, e quella razionale perché egli possa capire di essere capito e, ancor più importante, perché quest'ultima permette al terapeuta di capire il problema e poter intervenire di conseguenza.

Da questo punto di vista in terapia sono importantissimi i cosiddetti atti di restituzione, ossia rimandare contenuti e concetti che il paziente ha appena espresso. Sotto forma di parafrasi oppure tali e quali li ha forniti lo stesso paziente, ripetendoli addirittura parola per parola. In questo modo, la persona riceverà un feedback che gli darà la conferma di essere stata capita. Quando tali feedback sono forniti facendo uso anche di un'appropriata comunicazione non verbale, l'effetto sarà massimo, perché il paziente si sentirà capito su entrambi i fronti: quello emotivo del come e quello intellettuale del cosa.

Basandomi sulla mia esperienza personale di psicoterapeuta e utilizzando la distinzione evidenziata da Eres, direi che i terapeuti, quelli almeno che utilizzano un approccio attivo, devono essere capaci di mantenere il canale dell'empatia cognitiva (razionale) sempre ben aperto, tenendo tuttavia sotto controllo le briglie dell'altro, quello emotivo. Ciò per evitare di emozionarsi troppo e non poter più aiutare la persona che si ha di fronte!

Fonti:
Robert Eres et al. 2015. Individual differences in local gray matter density are associated with differences in affective and cognitive empathy. NeuroImage (su ScienceDirect online).

Enciclopedia Treccani online.





Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it






Warning: file_put_contents(): Only 0 of 112 bytes written, possibly out of free disk space in /var/www/vhosts/giuseppesantonocito.it/httpdocs/prog/logger/log_access.php on line 18

Warning: Unknown: open(/tmp/sess_815872ec81fec78dc0e375276b260bcf, O_RDWR) failed: No space left on device (28) in Unknown on line 0

Warning: Unknown: Failed to write session data (files). Please verify that the current setting of session.save_path is correct () in Unknown on line 0