Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Personalità: è possibile cambiarla?



Personalità: è possibile cambiarla?




Generale - 18/06/15

Ecco i tre cambiamenti di personalità più desiderati dalle persone:
PuntoL'87% vorrebbe essere più estroverso.
PuntoL'89% vorrebbe essere più simpatico.
PuntoIl 97% vorrebbe essere più coscienzioso.

Non stupisce, dal momento che tali tratti sono apprezzati dalla società, che vuole persone carine, socievoli e lavoratrici.

Ma... si tratta di cambiamenti possibili?



Risposta breve: sì, se ci si danno obiettivi specifici.

Un nuovo studio ha indagato sui tentativi degli individui di cambiare la propria personalità. Ai partecipanti è stato chiesto degli obiettivi che si erano dati e la loro personalità è stata testata ogni settimana. Molti di loro volevano appunto essere più simpatici, socievoli e coscienziosi.

Nelle 16 settimane che è durato lo studio, molti di questi soggetti sono riusciti a ottenere un qualche risultato. Le difficoltà più consistenti le hanno incontrate coloro che avevano definito i propri obiettivi in modo vago. Ad esempio, dirsi semplicemente: "Voglio essere più socievole" non ha funzionato bene.

Quello che invece si è visto funzionare è la pianificazione specifica sul come comportarsi in situazioni specifiche. Ad esempio, sotto l'obiettivo generale di acquisire una maggior socievolezza, uno può dire a se stesso: "Se incontro qualcuno che conosco, andrò da lui e lo saluterò per primo".

Dicono gli autori: "Il nostro studio suggerisce che le persone possono riuscire a cambiare i tratti della propria personalità attraverso lo sforzo cosciente".

Ma la cosa più affascinante è stato vedere il processo di cambiamento in corso. Lo studio ha trovato che i nuovi comportamenti desiderati o programmati hanno condotto a un cambiamento del concetto di sé.

È stata insomma ulteriormente confermata l'efficacia della cosiddetta filosofia del "come se", ovvero fingere di saper fare qualcosa... finché non si riesce a farla davvero.

Si tratta di un principio cardine delle psicoterapie attive e prescrittive, dove si parte dai cambiamenti osservabili, attraverso la prescrizione di compiti pratici, che producono un riassetto nel modo di percepire le situazioni da parte della persona, per arrivare a cambiamenti radicati e duraturi.

L'esperimento in questione è durato poco - solo 16 settimane, tre mesi e mezzo - ma con un po' di costanza e determinazione è possibile ottenere cambiamenti talvolta drammatici e sostanziali.

Bibliografia

J. Dean. 2015. Tested: Whether You Can Change Your Personality At Will. PsyBlog online.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni

Warning: file_put_contents(): Only 0 of 111 bytes written, possibly out of free disk space in /var/www/vhosts/giuseppesantonocito.it/httpdocs/prog/logger/log_access.php on line 18