Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Anima gemella: buoni motivi per NON crederci, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - relazioni

Anima gemella: buoni motivi per NON crederci

relazioni - 12/06/15 - 19:11

Credi nell'anima gemella? Che esista una persona - o solo alcune - interamente compatibili con te? Pensi che una relazione "debba funzionare" semplicemente amandosi per ciò che si è?

Se avete risposto sì, siete in buona compagnia. Secondo un sondaggio del 2011 il 73% degli americani crede di essere destinato a trovare la vera, sola, unica anima gemella fatta per loro. La percentuale è leggermente più alta negli uomini (74%) che nelle donne (71%) e più alta nelle persone sotto i 45 anni (79%), contro chi ha più di 45 anni (69%). Ma si tratta pur sempre di cifre notevoli.

Anima gemella

La maggioranza degli individui, quindi, è attaccata fortemente a un'idea fatalista in senso romantico.

Quindi la domanda è: queste persone riescono davvero a trovare l'anima gemella? E ancora più importante: vivono per sempre felici e contenti più spesso di chi non condivide la loro credenza?

La ricerca ha una risposta anche a questo quesito.

Knee nel 1988 ha condotto uno studio cercando di capire come stanno le cose. Ha confrontato la qualità delle relazioni di chi credeva nel destino in senso romantico con le relazioni di chi non ci credeva. Due tipologie di persone sono state definite dallo studio.

Vediamole di seguito.


Punto1. Le persone che credono nel destino in senso romantico (anima gemella)

Sono coloro che fin dall'inizio cercano e si aspettano principalmente reazioni emotive positive e compatibilità da un partner. Credono che o qualcosa debba scattare subito oppure ci sia poco da fare. Di conseguenza, queste persone tendono a essere molto infatuate e soddisfatte dal partner all'inizio. Ma quando i problemi iniziano inevitabilmente a sorgere, non riescono a sopportarlo e abbandonano la relazione. In altre parole, chi crede nell'anima gemella si allontana appena si rende conto che le cose non stanno più andando in modo perfetto. Ricominciano a guardarsi d'attorno e cercano qualcun altro in cui investire. Quello "vero". Dunque le loro relazioni tendono a essere intense, ma di breve durata. Spesso con un alto numero di veloci infatuazioni e uscite di una sola notte.


Punto2. Le persone che credono nella crescita (coltivare insieme)

Cercano soprattutto qualcuno con cui crescere insieme, risolvendo i conflitti man mano che si presentano. Sono convinte che sia difficile far evolvere la relazione senza un duro impegno e senza ricorrere al compromesso, anche nelle situazioni difficili. Perciò nelle fasi iniziali della relazione sono meno infatuate e meno soddisfatte dal partner. L'individuo che dà valore alla crescita non è così euforico come il fatalista del primo tipo, ma di fronte ai problemi si sente motivato a risolverli e a mantenere l'impegno preso. Di conseguenza, la relazione è di solito di durata maggiore e più soddisfacente nel tempo. Invece di rifiutare l'altro per delle piccolezze, lavora insieme a lui per crescere, per evolversi.

Altre ricerche condotte successivamente hanno confermato questi risultati. In particolare, chi crede nell'anima gemella:
PuntoSi impegna di meno verso il partner, specie quando sorgono le difficoltà.
PuntoÈ più ansioso stando in relazione.
PuntoÈ meno disposto a perdonare il partner.

Pertanto, se tutto ciò che uno cerca sono amori intensi ma passeggeri, credere nell'anima gemella gli farà comodo. Trovare tutte quelle cose in comune con l'altro, tutte quelle connessioni, sembrerà una magia. Tutto sembrerà perfetto, come deve essere. Almeno finché l'illusione non si rompe.

Perché in qualunque relazione difficoltà e incompatibilità inevitabilmente si presentano. Nessuno è perfetto e quindi nessuno è perfettamente adatto a qualcun altro. Ci vogliono impegno e motivazione per far andare avanti una relazione, nel lungo periodo. Appena si rende conto di questo, il fatalista romantico si sente disilluso, arrabbiato e si tira indietro.

Perciò quando ci si innamora troppo spesso della persona "perfetta" per disilludersi poco dopo, potrebbe essere proprio la credenza che debba esistere da qualche parte un'anima gemella quella da incolpare.

In fondo è decisamente ironico: è proprio questa credenza a far sì che le persone non riescano a trovare la persona che pensano di meritare!

Bibliografia

J. Nicholson. 2015. Why You Shouldn't Believe in Soul Mates. Psychology Today online.




Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it