Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
La paura e la paura della paura, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - ansia/panico

La paura e la paura della paura

ansia/panico - 29/03/15 - 20:01

Chi lotta contro le emozioni spiacevoli può trovarsi preso in un circolo vizioso che non riguarda più le emozioni iniziali, ma anche le sensazioni spiacevoli su quelle emozioni. Ciò può risultare in ansia o depressione ancora maggiori, che si alimentano di se stesse.

La paura e la paura della paura

Tutti conosciamo la sensazione della paura, ma è importante capire che da un punto di vista biologico essa ha una grande importanza, perché è il modo in cui riusciamo a identificare ed evitare i pericoli. Paura e dolore sono strettamente collegati. La paura ci fa capire in anticipo che potremmo provare dolore e ci orienta verso una via di fuga per allontanarci dallo stimolo doloroso.

L'ansia è parente stretta della paura, ma ne è distinta.

Mentre la paura si riferisce in modo più marcato a uno stimolo o a una situazione esterna, l'ansia è più mentale, rivolta al futuro e può avere una tonalità più diffusa, ossia possiamo sentirci in ansia senza sapere esattamente perché. Ciò nondimeno, ansia e paura sono collegate perché entrambe riguardano l'identificazione e l'evitamento del pericolo.

La capacità riflessiva che abbiamo, come esseri umani, può complicare il rapporto che abbiamo con le nostre emozioni, non appena iniziamo a nutrire troppi pensieri ed emozioni sulle nostre emozioni.

Prendiamo ad esempio la paura di parlare in pubblico, molto comune. Siete alla vigilia della vostra presentazione, immaginandovi mentre fate quel discorso di fronte a un'ampia platea. Ansia e paura iniziano a stringere la loro morsa. E cosa succede? Che vi ricordate di quanto l'ansia avesse rovinato il vostro ultimo discorso tenuto in pubblico. E iniziate a sentirvi frustrati e a temere che succederà di nuovo. Perciò ora vi ritrovate non più con uno, ma due problemi: la paura, e la paura della paura.

Alcune ricerche hanno mostrato che la paura della paura, a volte chiamata sensibilità all'ansia, è uno dei fattori associati in modo più forte ai disturbi d'ansia.

Ciò significa che una delle cose da ricordare, se vi trovate a combattere con un circolo vizioso di questo tipo, è che il primo passo per spezzarlo consiste nell'andare a ritroso e identificare l'emozione negativa originaria. Per esempio, si tratta più di paura di parlare in pubblico o di paura delle critiche? È più paura di deludere qualcuno in particolare o gli altri in generale?

Di qualunque emozione si tratti, occorre essere consapevoli che riflessività e rimuginazione potranno entrare in gioco. Si potrà pensare di essere deboli per provare sensazioni simili, di avere qualcosa di sbagliato, o sforzarsi di sperare che le brutte sensazioni smettano da sole, e così via.

Leigh McCullough ha trovato che uno dei percorsi più comuni per chi soffre di problemi emotivi e relazionali è finire per sviluppare una fobia delle emozioni negative. Quando si arriva a questo punto, si diventa vulnerabili ai circoli viziosi emotivi negativi, perché non solo il sistema affettivo primario si attiva in modo negativo, a esso si aggiunge la rimuginazione che colpevolizza, accusa e sminuisce, mentre ci si sforza di sopprimere tali sensazioni.

Ciò causa l'inceppamento di tutto il sistema psichico, rendendo impossibile l'elaborazione delle emozioni originali in modo salutare e adattivo.

Le forme di psicoterapia attive e focalizzate, in particolare la terapia breve strategica, offrono mezzi per sbloccare rapidamente blocchi di questo tipo e per riacquistare l'equilibrio emotivo.

Bibliografia

Psychology Today, 2015. Gregg Henriques. Fear and the Fear of Fear.




Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it