Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Soldi, rispecchiamento e gradimento degli altri



Soldi, rispecchiamento e gradimento degli altri




Società - 30/06/11

Dipendiamo dai soldi per le scelte di tutti i giorni e li abbiamo sempre in testa. In fondo il mondo gira intorno ai soldi, non è vero? Ora uno studio indaga l'effetto psicologico dei soldi su comportamento, sensazioni ed emozioni nelle situazioni sociali.

"L'idea del denaro può attivare due motivazioni: la ricerca di autonomia e indipendenza, e l'insensibilità interpersonale (essere indifferenti agli altri). Eravamo interessati a sapere quale di questi sarebbe stato dominante quando l'idea del denaro fosse stata attivata" dicono gli autori.

Il rispecchiamento comportamentale (mirroring o behavioral mimicry), ovvero adottare le stesse posture, movimenti e gesti dell'interlocutore in modo inconsapevole, è intimamente connesso alla natura della relazione, della gradevolezza e dell'empatia, tale da funzionare sia come segnale di buona relazione (rapport) che come mezzo per generare una buona relazione.

La ricerca aveva già mostrato che quando una persona viene rispecchiata da un'altra durante un interazione, essa tende a gradirla maggiormente e a sentirsi più a proprio agio rispetto al caso in cui non sia rispecchiata. Tuttavia gli autori di questo studio non erano del tutto convinti dell'effetto e hanno ipotizzato che il rispecchiamento potesse diventare addirittura controproducente quando la persona rispecchiata si senta minacciata, in particolar modo quando si tratta di soldi.

Per sottoporre a test la loro ipotesi, a 72 studenti è stato chiesto di svolgere alcuni compiti. Per prima cosa, dovevano eseguire un compito al computer, il cui schermo aveva per sfondo un'immagine con dei soldi oppure delle conchiglie. In un altro compito ogni partecipante discuteva con uno sperimentatore riguardo a un prodotto. Durante la conversazione, lo sperimentatore effettuava un impercettibile rispecchiamento del partecipante, ad esempio assumendone le stesse posture e facendo gli stessi gesti, dopo circa 2 secondi, oppure non effettuava nessun rispecchiamento. Infine, sono state misurate le sensazioni di ogni partecipante, chiedendo loro quanto avessero gradito la persona con cui avevano conversato.

"Lo studio ha dimostrato che l'idea dei soldi suscita la voglia d'indipendenza, dato che le persone che avevano visto i soldi sul computer ed erano state rispecchiate hanno percepito l'interlocutore come una minaccia alla loro libertà personale, spingendoli a rispondere difensivamente e in modo antagonistico."

"Ciò potrebbe avere implicazioni importanti nella formazione dei legami sociali e delle relazioni interpersonali, dato che ogni tentativo d'approssimazione sociale può rivelarsi un boomerang" dicono gli autori.

In parole semplici: le persone tendono a sentirsi minacciate e a sgradire coloro che stanno tentando di avvicinarsi a loro se hanno in mente i soldi.

Bibliografia

J. Liu, K. Vohs, D. Smeesters. 2011. Association for Psychological Science (2011, June 29). Money and mimicry.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni