Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Mangiare troppi grassi danneggia i neuroni che controllano il peso



Mangiare troppi grassi danneggia i neuroni che controllano il peso




Alimentazione - 10/06/11

L'obesità e il consumo troppo alto di grassi può portare al danneggiamento delle cellule cerebrali (neuroni) che controllano il peso corporeo.

Scrive l'autore della ricerca, J. Thaler: "L'ipotesi che danni cerebrali possano essere conseguenza di un consumo troppo elevato di grassi, spiega in modo nuovo perché una perdita di peso continua sia difficile da mantenere per molte persone obese".

Thaler e colleghi hanno studiato il cervello dei roditori sugli effetti a breve e lungo termine di una dieta ad alto contenuto di grassi. Dopo aver sottoposto gruppi di cavie a diete iperlipidiche per periodi da un giorno a 8 mesi, i ricercatori hanno effettuato analisi approfondite sulla biochimica cerebrale degli animali, insieme a indagini cellulari e per immagini.

Dopo soli 3 giorni di una dieta con un contenuto di grassi uguale alla tipica dieta americana, le cavie hanno iniziato a consumare una quantità di grassi doppia rispetto al fabbisogno calorico giornaliero, sviluppando processi infiammatori nell'ipotalamo, l'area cerebrale che controlla il peso corporeo. Al tempo stesso, le cellule gliali e microgliali (cellule spazzino) accumulate nell'ipotalamo diventavano più attive. Anche se l'infiammazione (gliosi) cessava nei giorni seguenti, si riaccendeva 4 settimane più tardi.

"La gliosi è l'equivalente nel cervello del rimarginarsi di una ferita, e si verifica tipicamente in caso di lesioni cerebrali come l'ictus e la sclerosi multipla. La nostra ipotesi è che l'infiammazione iniziale sia perciò un tentativo di risposta protettiva, che però fallisce nel tempo."

Nei loro esperimenti Thaler e colleghi riportano di aver osservato danneggiamento e perdita dei neuroni specializzati che controllano il peso del corpo. Le cellule iniziavano a ridursi di numero dopo 8 mesi di dieta iperlipidica nelle cavie, mentre la perdita non era presente negli animali alimentati con mangime standard.

Non è ancora chiaro se queste lesioni cerebrali siano permanenti, ma si sospetta che siano responsabili dell'aumento di peso.

Bibliografia

J. Thaler et al. 2011. Eating a high-fat diet may rapidly injure brain cells that control body weight. The Endocrine Society.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni