Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Ragazze cattive e api regine: le femmine minacciate dall'esclusione sociale rifiutano per prime, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - società

Ragazze cattive e api regine: le femmine minacciate dall'esclusione sociale rifiutano per prime

società - 07/03/11 - 09:47

Molti studi hanno suggerito che i maschi tenderebbero a essere più aggressivi verbalmente e fisicamente delle femmine. Ma un nuovo studio smentisce questo luogo comune, mostrando come le donne non siano meno competitive degli uomini, usano solo strategie diverse per primeggiare. Nello specifico, le donne ricorrono a forme più indirette di aggressione, come l'esclusione sociale.

ImmaginePer indagare come donne e uomini rispondono di fronte a una minaccia sociale, la D.ssa J. F. Benenson di Harvard e colleghi hanno fatto giocare a dei volontari un gioco contro due avversari ipotetici, in cui lo scopo era accumulare punti. I volontari potevano scegliere se giocare da soli, formare un'alleanza con uno due avversari o cooperare con entrambi. In quest'ultima strategia il conflitto veniva evitato, ma i proventi del gioco dovevano essere divisi per tre.

Prima del gioco, alcuni volontari venivano messi di fronte alla possibilità di un'esclusione sociale. Nel descrivere loro l'opzione di giocare da soli, gli sperimentatori dicevano che: "Avrebbero corso il rischio di essere esclusi dagli altri due". La descrizione dell'opzione che prevedeva l'alleanza conteneva invece la frase: "Se tu e il tuo partner vincete, il terzo partecipante sarà escluso e non otterrà alcun punto".

I risultati hanno mostrato che quando i volontari ricevevano delle istruzioni standard, quindi senza le frasi appena illustrate, non c'erano differenze fra maschi e femmine nel numero di volte che sceglievano di formare alleanze. Invece, quando venivano usati gli avvertimenti d'esclusione le femmine sceglievano di fare alleanze più spesso dei maschi.

Scrivono gli autori: "Come strategia primaria per evitare l'esclusione sociale, le femmine scelgono di formare preventivamente alleanze esclusive, mentre i maschi tentano di dominare direttamente e unilateralmente l'avversario." Le donne sono più sensibili degli uomini all'esclusione sociale e quando si sentono minacciate dalla possibilità di essere tagliate fuori, la prima risposta di una donna è quella di escludere socialmente qualcun'altro.

L'esclusione sociale preventiva sembra una strategia preziosa per le donne, perché permette loro di proteggere le proprie relazioni tenendo a bada gli esterni.

Benenson fa notare che s'impone una rivalutazione di ciò che intendiamo per differenze fra i sessi in competitività. Aggiunge: "Il mondo sociale femminile differisce da quello maschile in quanto le femmine devono preoccuparsi di non alienarsi le relazioni, mentre i maschi si preoccupano di non essere battuti".

Bibliografia

J. F. Benenson  et al. 2011. Mean girls and queen bees: Females threatened by social exclusion will reject others first. Association for Psychological Science.



Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it