Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
La classe alta ha problemi a riconoscere le emozioni altrui



La classe alta ha problemi a riconoscere le emozioni altrui




Società - 16/02/11

Le persone di classe sociale alta hanno più opportunità d'istruzione, maggior sicurezza economica e impieghi migliori di quelle delle classi inferiori, ma questo non vuol dire che siano meglio in tutto.

Uno studio trova inaspettatamente che le persone di classe sociale inferiore sono migliori a leggere le emozioni degli altri.

La ricerca è stata ispirata osservando che per le persone di classe bassa, il successo sociale dipende da quanto riescono a fare affidamento sugli altri. Ad esempio, se non possiamo permetterci di pagare un servizio di baby sitting, dovremo affidarci ai vicini di casa per farci guardare i bambini mentre siamo fuori. Sarà quindi importante saper individuare il vicino più affidabile per la custodia dei piccoli.

In un esperimento sono stati usati dei volontari dipendenti dell'università locale. Alcuni avevano il diploma di medie superiori e altri no. I ricercatori hanno usato questo dato come indicatore di classe sociale alta/bassa. I volontari sono stati sottoposti a un test di riconoscimento delle emozioni attraverso le espressioni facciali. Le persone più istruite hanno ottenuto punteggi peggiori di quelle con meno istruzione.

In un altro esperimento, degli studenti universitari di famiglie benestanti hanno mostrato più difficoltà nel leggere le emozioni di un estraneo durante un'intervista di lavoro di gruppo.

Questi risultati suggeriscono che le cosiddette persone di classe alta non sono così brave nel riconoscere le emozioni che le altre persone sperimentano. I ricercatori speculano che le cose stiano in questo modo perché chi proviene da famiglie più abbienti è abituato a risolversi i problemi senza doversi affidare agli altri.

Infine, un terzo esperimento ha trovato che quando le persone sono messe in condizioni di credere e sentire di appartenere a una classe sociale più bassa di quella cui appartengono realmente, diventano più brave a leggere le emozioni degli altri!

"Questo dimostra che non si tratta di qualcosa di innato" dicono gli autori. "È il contesto culturale a portare a queste differenze". Lo studio aiuta a capire come gli stereotipi di classe possano rivelarsi errati. Solo cambiando il contesto, è possibile modificare o annullare un certo comportamento.

Bibliografia

M. W. Kraus, S. Cote, D. Keltner. 2010. Social Class, Contextualism, and Empathic Accuracy. Psychological Science.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni

Warning: file_put_contents(): Only 0 of 111 bytes written, possibly out of free disk space in /var/www/vhosts/giuseppesantonocito.it/httpdocs/prog/logger/log_access.php on line 18