Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Paura della morte: aumenta con molti parenti amorevoli



Paura della morte: aumenta con molti parenti amorevoli




Ansia/panico - 04/01/11

Avere molti parenti che si prendono cura di noi aumenta la paura di morire, almeno fra gli anziani di alcune minoranze etniche, secondo un nuovo studio.

Ciò sembra andare contro la nozione comune secondo cui le cure e il supporto familiare dovrebbero allontanare la paura.

Ma la psicoterapia breve strategica da sempre ricorda ai pazienti ansiosi che stare al sicuro è pericoloso, ricorrendo alla cosiddetta paura dell'aiuto: tutte le volte che si ricevono rassicurazioni su una paura, sul momento ci si sente meglio. Ma ogni rassicurazione invia anche un messaggio indiretto: "Tu hai bisogno di essere rassicurato, perché sei incapace di farne a meno". Alla lunga ciò aumenta ancor più il bisogno di rassicurazioni e di conseguenza non fa altro che confermare la paura. È come buttare benzina sul fuoco.

Quindi, ogni rassicurazione non solo non aiuta, ma fa peggiorare l'ansia.

Lo studio ha testato l'atteggiamento verso la morte di un campione di 1.000 anziani oltre i 65 anni composto da etnie diverse e di un campione composto solo da inglesi bianchi con lo stesso retroterra sociale, economico e di studi.

È stato chiesto direttamente ai partecipanti quanta paura avessero della morte, di perdere il controllo e della sofferenza. È stato anche somministrato un questionario validato sulla qualità della vita composto da 35 item.

I risultati sono stati i seguenti.

Circa il 33% dei partecipanti del campione multietnico viveva in casa insieme a 4 adulti o più, contro solo l'1% del campione inglese. E solo il 5% del campione multietnico viveva da solo contro il 50% degli inglesi.

Il 66% del primo campione disponeva di un'estesa rete familiare, con 4 parenti o più capace di fornire aiuto all'anziano, contro il 33% degli inglesi.

L'analisi ha mostrato che più della metà del campione multietnico ha riportato i peggiori punteggi per la paura della morte e qualità della vita.

Una miglior qualità della vita ha ridotto la paura della morte in entrambi i campioni, ma il campione multietnico ha riportato livelli significativamente più alti rispetto all'altro gruppo.

Più del 77% degli anziani nel campione multietnico, che includeva indiani, pakistani, caraibici e cinesi aveva un'estrema paura di morire, della modalità della morte, paura di non riuscire a controllare la propria morte e paura di soffrire. Avere un numero maggiore di parenti in grado di fornire aiuto pratico si correlava con 3 su 4 di questi domini.

Cattiva salute, una lunga storia di malattia alle spalle e difficoltà a percorrere a piedi 400 metri sono pure emersi come fattori associati a un aumentata paura della morte. Invece un'età più avanzata la riduce, ma solo nel campione inglese.

Gli autori fanno notare che meno del 20% delle morti nella maggior parte dei paesi sviluppati, compreso il Regno Unito, avviene in casa e in base ai trend correnti saranno meno del 10% entro il 2030.

Bibliografia

BMJ-British Medical Journal. 2010. Having plenty of supportive relatives increases fear of dying.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni