Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Politica e movimenti oculari: sinistra e destra rispondono in modo diverso al richiamo d'attenzione



Politica e movimenti oculari: sinistra e destra rispondono in modo diverso al richiamo d'attenzione




Società - 18/12/10

Non c'è bisogno di dire che sinistra e destra, politicamente parlando, vedono il mondo in modo diverso. Ora, secondo un nuovo studio sembra che questo sia vero in senso più letterale che metaforico.

I ricercatori hanno misurato la reazione di progressisti e conservatori americani ai segnali di richiamo dell'attenzione visiva, ovvero la tendenza a guardare nella stessa direzione di un'altra persona anche se irrilevante rispetto a ciò che si sta facendo, trovando grosse differenze fra i due gruppi.

I progressisti rispondono in modo forte al richiamo, spostando con coerenza il proprio focus attentivo nella direzione suggerita da una faccia sullo schermo di un computer. I conservatori, invece, no.

Perché? Gli autori ipotizzano che il grande valore attribuito dai conservatori all'autonomia personale potrebbe renderli meno influenzabili dagli altri e quindi meno reattivi ai richiami d'attenzione. All'opposto, i progressisti potrebbero essere suscettibili al richiamo perché tendono ad essere più attenti ai segnali degli altri.

"Pensavamo che l'orientamento politico potesse modulare la grandezza di quest'effetto, ma non ci aspettavamo che i conservatori ne sarebbero stati completamente immuni" dice M. Dodd, assistente di psicologia alla University of Nebraska-Lincoln.

Lo studio ha interessato 72 persone, alle quali è stato detto di sedere davanti a un computer e fissare una piccola croce nera al centro dello schermo. All'improvviso la croce spariva e al suo posto veniva visualizzata una faccia senza pupille negli occhi. Dopo, le pupille apparivano facendo sembrare la faccia come se stesse guardando a destra o a sinistra. Infine, un oggetto a forma di bersaglio appariva a destra o a sinistra della faccia.

Gli sperimentatori avevano detto ai soggetti che la direzione di sguardo della faccia non era legata al lato su cui sarebbe apparso il bersaglio, quindi non ci sarebbe stato motivo di aspettarselo. "Ma la forza dei segnali sociali è tale da rendere difficile ignorarli, anche quando non hanno significato".

Appena vedevano il bersaglio, i soggetti dovevano battere la barra dello spazio sulla tastiera del computer, per dare agli sperimentatori la possibilità di misurare il tempo di reazione. L'intera sequenza, della durata di qualche centinaio di millisecondi, veniva ripetuta centinaia di volte.

Dopo, gli atteggiamenti dei soggetti sono stati esaminati per capire quale fosse la loro tendenza politica.

Oltre a gettar luce sulle differenze fra le due aree politiche, i ricercatori sostengono che questi risultati vanno ad aggiungersi a quelli già esistenti nel suggerire un ruolo importante della biologia nel determinare l'orientamento politico delle persone.

Bibliografia

M. D. Dodd, J. R. Hibbing and K. B. Smith. 2010. The politics of attention: gaze-cuing effects are moderated by political temperament. Attention, Perception & Psychophysics.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni

Warning: file_put_contents(): Only 0 of 111 bytes written, possibly out of free disk space in /var/www/vhosts/giuseppesantonocito.it/httpdocs/prog/logger/log_access.php on line 18