Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
I gruppi aiutano a riprendersi velocemente dallo stress



I gruppi aiutano a riprendersi velocemente dallo stress




Società - 16/12/10

Far parte di molti gruppi sociali differenti può migliorare la salute mentale e aiutare le persone a fronteggiare gli eventi stressanti. Permette anche di ottenere una salute fisica migliore, rendendo più resistenti e capaci di riprendersi di fronte alle difficoltà fisiche, secondo un nuovo studio.

Appartenere a un gruppo come una rete di amici, la propria famiglia, associazioni o squadre sportive migliora la salute mentale, perché il gruppo fornisce supporto, aiuta a sentirsi bene con se stessi e a mantenersi attivi. Ma appartenere a molti gruppi può anche rendere più forti psicologicamente e fisicamente. Le persone che appartengono a più gruppi riescono a gestire meglio le situazioni stressanti come il recupero da un infarto, e persino a resistere meglio al virus del raffreddore.

Per capire come l'appartenenza ai gruppi sociali conferisca agli individui una maggior resilienza nel fronteggiare le situazioni stressanti, i ricercatori hanno chiesto a dei soldati che stavano per fare un'esercitazione di sport invernali d'indossare dei monitor della frequenza cardiaca, mentre sperimentavano le loro prime discese in bob, skeleton o altre slitte. Durante le discese il cuore di tutti i soggetti andava al massimo, ma nei soldati che dicevano di appartenere a molti gruppi sociali esso ritornava ai livelli normali più rapidamente di quello degli altri.

Poi, per scoprire se rendendosi conto della loro appartenenza ai gruppi le persone diventano più resilienti, i ricercatori hanno assegnato a caso a degli studenti il compito di pensare a uno, tre o cinque gruppi sociali dei quali facevano parte e poi di descrivere accuratamente perché tali gruppi fossero importanti per loro. Dopodiché, tutti i partecipanti hanno dovuto sottoporsi a un compito stressante: tenere una mano in un secchio d'acqua gelata. A quanti più gruppi gli studenti avevano pensato, tanto più a lungo sono stati capaci di mantenere la mano nel secchio. Coloro a cui è stato detto di pensare a cinque gruppi sono stati in grado di mantenerla per un tempo doppio di quelli a cui è stato detto di pensarne uno solo. Siccome l'assegnazione è stata fatta a caso, la differenza nel fronteggiare il dolore era dovuta solo al pensare all'appartenenza dei gruppi e non a caratteristiche individuali di resistenza mentale.

"Essere membro di un gruppo è una risorsa importante" dicono gli autori. "L'identità che ricaviamo dal far parte di un gruppo ci aiuta a sviluppare un senso di appartenenza, scopo e significato. Questo, a sua volta, ci dà la forza per resistere e recuperare dalle avversità."

Incoraggiare le persone a pensare in termini di appartenenza di gruppo – e a unirsi a dei nuovi – è una strada promettente per promuovere la salute e il benessere, con pochissimi effetti collaterali.

Bibliografia

J. M. Jones, J. Jetten. 2010. Recovering From Strain and Enduring Pain: Multiple Group Memberships Promote Resilience in the Face of Physical Challenges. Social Psychological and Personality Science.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni