Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Videogame come strumenti d'apprendimento: dipendenti più esperti e motivati



Videogame come strumenti d'apprendimento: dipendenti più esperti e motivati




Lavoro - 27/10/10

A lungo derisi come semplici passatempo ludici, un nuovo studio rivaluta le potenzialità dei videogiochi, mostrando che le aziende che li usano per la formazione ottengono dipendenti più intelligenti e motivati, che imparano di più e dimenticano di meno dei colleghi formati con metodi più passivi e statici.

"Alcune imprese hanno sviluppato da tempo videogiochi ad hoc per i dipendenti, ma finora si era trattato di una semplice intuizione. Pensavano che questi strumenti aiutassero, ma non ne avevano le prove. Ora sappiamo che i videogiochi funzionano, e perché" dice l'autore dello studio.

In un anno sono stati meta-analizzati 65 studi su 6.476 lavoratori in totale, scoprendo che le aziende che usano videogame ottengono dipendenti con una conoscenza generale superiore dell'11%, abilità generali superiori del 14% e una ritenzione mnemonica del 9% superiore a quella degli altri soggetti.

Pertanto, lo studio valida a pieni voti lo sforzo di tempo e milioni investiti nello sviluppo di videogiochi per i dipendenti.

Alcuni esempi. Una catena di gelaterie stava perdendo soldi perché i dipendenti servivano troppo gelato ai clienti. Decise perciò di creare un videogioco interattivo, per insegnare loro la quantità giusta di prodotto da mettere in ogni pallina di gelato.

Una catena di birrerie ha fatto la stessa cosa, per mostrare ai barman come riempire in modo perfetto un boccale di birra. Il giocatore perdeva punti se il boccale toccava il beccuccio della spina, perché poteva contaminarsi.

Il Ministero della Difesa degli Stati Uniti usa da sempre molti tipi diversi di videogiochi per formare soldati, marinai e Marine, e le protezioni civili USA locali li usano per simulare situazioni d'emergenza.

Ma fino ad oggi, nessuno sapeva esattamente perché i videogame funzionano.

Gli autori sostengono che i risultati migliori si ottengono se il videogioco è interattivo e riesce a catturare il giocatore, rispetto alla tradizionale sessione d'addestramento passiva. Il 16% dei videogiochi studiati era troppo passiva e quindi non più efficace di altri metodi d'insegnamento.

In secondo luogo, il dipendente dovrebbe avere accesso al gioco tutte le volte che vuole. "Uno dei vantaggi dei giochi è che sono motivanti, fanno sì che la persona si senta stimolata a giocare e affinare la propria abilità" dice l'autore.

Infine, il videogioco deve far parte del processo d'istruzione, ma non dev'essere l'unico. I dipendenti devono ricevere insegnamento prima e dopo il gioco, per assicurarsi che comprendano per intero l'oggetto del loro lavoro.

Bibliografia

T. Sitzmann. 2010. Video games can be highly effective training tools, study shows: Employees learn more, forget less, master more skills. University of Colorado Denver.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni