Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Comportamenti rischiosi in adolescenza: inevitabili?, Psicologo Firenze, Novità & commenti
   
Chiama questo numero per informazioni su psicologo Firenze

novità & commenti - sviluppo

Comportamenti rischiosi in adolescenza: inevitabili?

sviluppo - 21/10/10 - 13:00

Mentre i vari governi spendono milioni in programmi preventivi ed educativi per persuadere i ragazzi a non fumare, bere e usare droghe, uno psicologo della Temple University suggerisce che i comportamenti a rischio o pericolosi in adolescenza dipenderebbero dal modo in cui il cervello funziona, e che pertanto la sola prevenzione sarebbe inefficace.

"Anche se non è onesto affermare che nessun programma di prevenzione funzioni, possiamo dire che la maggior parte degli sforzi educativi per far sì che i ragazzi non fumassero o usassero droghe, che non avessero comportamenti sessuali a rischio e guidassero in modo più prudente, non sono stati efficaci" - sostiene Laurence Steinberg.

Negli ultimi 10 anni molte ricerche hanno permesso di comprendere lo sviluppo cerebrale in adolescenza, gettando luce sul perché i ragazzi mettono in atto comportamenti pericolosi e perché gli sforzi preventivi hanno avuto successi così modesti.

Secondo Steinberg, l'aumento dei comportamenti rischiosi in adolescenza risulterebbe della competizione fra due sistemi cerebrali molto diversi, quello socioemotivo e quello del controllo cognitivo. Questi due sistemi vanno incontro a maturazione proprio durante l'adolescenza, ma a velocità diverse. In pratica, il sistema socioemotivo diventa attivo più velocemente in pubertà, mentre quello cognitivo maturerebbe e guadagnerebbe forza in modo più lento, e su un arco di tempo più lungo.

Il sistema socioemotivo, che tratta le informazioni relative a emozioni e rapporti sociali, fa sì che il ragazzo si ecciti in modo più pronto, sperimenti emozioni intense e diventi più sensibile all'influenza sociale. Il sistema cognitivo, invece, è la parte del cervello che regola il comportamento e prende decisioni, ma termina la propria maturazione dopo i 20 anni.

Il risultato combinato di questi due differenti processi di sviluppo è che gli adolescenti sarebbero spinti più dalle emozioni e dal gruppo, che dalla razionalità, risultando inevitabilmente in comportamenti non sempre razionali, quindi più rischiosi.

Steinberg sostiene l'importanza di leggi e controlli più stringenti, anche da parte dei genitori, per limitare la possibilità che un giudizio immaturo possa avere conseguenze pericolose. Ad esempio, strategie come l'aumento del prezzo delle sigarette, maggior vigilanza sulla vendita degli alcolici, sviluppo ed espansione dell'accesso da parte dei ragazzi a centri di servizi per la salute mentale e la contraccezione, potrebbero essere più efficaci del solo sforzo educativo.

Bibliografia

L. Steinberg. 2007. Temple University. Teenage Risk-taking: Biological And Inevitable?



Lascia il tuo commento:

I commenti sono visualizzabili liberamente dai visitatori, ma per inserirli è necessario fare il login dopo aver completato la procedura di registrazione.



psicoterapia e consulenza breve

Psicologo Firenze e Signa, Psicoterapia breve e consulenza psicologica


Può trattarsi di attacchi di panico, disturbi alimentari, della cura della depressione, di una coppia di genitori che non riesce a comunicare con il figlio adolescente. O di una terapia di coppia per incomprensione fra partner. O del ragazzo che a scuola non rende come dovrebbe e ha difficoltà a fare nuove amicizie. Oppure di qualcuno che non soffre di una patologia, ma avrebbe bisogno di consulenza od orientamento su una questione specifica.

Psicoterapia breve e consulenza psicologica a Firenze e Signa

Alcune persone si rassegnano a combattere per anni con questi problemi, oppure se ne ritrovano all'improvviso sopraffatte senza aspettarselo. "Tanto capita sempre agli altri".

A volte si è riluttanti all'idea di cercare aiuto per sbarazzarsi delle sensazioni, degli stati emotivi e dei pensieri che tengono bloccati, impedendo di progredire.

Nei miei studi di psicologo a Firenze e Signa, questo è un commento frequente che ascolto: "Sa, dottore, per me è stato così difficile decidermi a venire... l'ho fatto proprio perché non potevo farne a meno, altrimenti non sarei venuto".

Se questo è il tuo dilemma, ecco una semplice domanda. Quale delle due alternative è preferibile:

1.non cercare aiuto, e continuare a tentare di risolvere il problema nello solito modo, anche se finora non ha funzionato, oppure:
2.cercare l'aiuto professionale di un esperto, dando a se stessi una nuova possibilità?

A questo proposito la ricerca dice che le persone che cercano aiuto per le difficoltà psicologiche stanno meglio dell'80% di coloro che non lo fanno e che i cambiamenti ottenuti sono durevoli (Lambert e altri, 2002).

Scopri come la terapia breve strategica può aiutarti a migliorare le relazioni con le altre persone, risolvere i problemi psicologiche e personali e migliorare la qualità della vita.

Giuseppe Santonocito è psicologo psicoterapeuta e riceve a Firenze e Signa, vedi la sezione contatti.

Altri comuni limitrofi serviti sono Calenzano, Campi Bisenzio, Carmignano, Empoli, Fiesole, Lastra a Signa, Montelupo Fiorentino, Poggio a Caiano, Prato, Scandicci, Sesto Fiorentino.

Leggi ulteriori informazioni sull'intervento.

Leggi anche l'articolo sul problem solving strategico.

Bibliografia:

Lambert M J, Vermeersch D A, 2002. Effectiveness of Psychotherapy. In Elsevier Encyclopedia of Psychotherapy, 709-714, Elsevier Science, USA.



Contatta lo psicologo

I campi contrassegnati dall'asterisco sono richiesti.

Richiesta:  * 
 
Nome:  * 
 
Cognome:  * 
 
Email:  * 
 
Note:  

Codice di sicurezza - Che cos'è?Inserisci il codice di sicurezza visualizzato * 

Autorizzo il trattamento di questi dati ai sensi della Legge 196/03 sulla riservatezza.





Dove riceve Giuseppe Santonocito

Psicologo Firenze
Centro Italiano Fertilità e Sessualità S.r.l.

Via della Fortezza 6 - 50129 Firenze
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze: C.I.F.S. Via della Fortezza 6

Psicologo Firenze
Studio privato a Signa

Via della Manifattura 7/A - 50058 Signa (FI)
tel. 329 4073565

Clicca sulla mappa per aprirla:

Psicologo Firenze, studio di Signa: Via della Manifattura 7/a



leggi tutti gli articoli, le novità e i commenti


Tutte le novità e i commenti



articoli monografici


PuntoPsicologia clinica
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia del lavoro/organizzazioni
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto

PuntoPsicologia in generale
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto
Punto



su medicitalia.it

Giuseppe Santonocito risponde gratuitamente su:

Medicitalia.it