Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Le conversazioni telefoniche altrui non solo disturbano, ma riducono l'attenzione



Le conversazioni telefoniche altrui non solo disturbano, ma riducono l'attenzione




Società - 09/10/10

"Sì, mamma, sono sul treno, sto tornando a casa." "Davvero? No!" "Cia-cia-ciao, a dopo." Ascoltare gli altri che parlano al cellulare è molto fastidioso. Un nuovo studio suggerisce il perché: ascoltare un lato solo della conversazione distrae molto più dell'ascoltare entrambi i parlanti, riducendo la nostra attenzione in ciò che stiamo facendo.

L'idea per lo studio è venuta all'autrice in autobus, quando ancora frequentava la University of British Columbia in Vancouver, Canada. "Facevo la pendolare, sorbendomi 45 minuti di autobus ogni giorno, e mi rendevo conto che non riuscivo a pensare a nient'altro quando vicino a me c'era qualcuno al telefono. Non riuscivo a leggere, non riuscivo nemmeno ad ascoltare musica. Ero così distratta che iniziai a chiedermi come ciò potesse accadere."

Per l'esperimento, l'autrice ha registrato due coppie di ragazze durante una conversazione telefonica. Ogni registrazione è stata fatta in due versioni: una come dialogo, e un'altra come semi-dialogo, con una sola delle due parlanti, come quando si ascolta qualcuno al cellulare. Successivamente, le registrazioni sono state fatte ascoltare a dei volontari, mentre eseguivano dei compiti al computer che richiedevano attenzione.

Come previsto, la concentrazione dei volontari che ascoltavano i semi-dialoghi è stata molto peggiore di quelli che ascoltavano l'intera conversazione. Ciò accade perché, secondo l'autore, il cervello è fatto in modo da ignorare le cose abbastanza prevedibili, mentre non può fare a meno di prestare attenzione agli stimoli imprevedibili. Quando entrambi i lati della conversazione sono udibili, l'insieme viene registrato dal cervello come prevedibile, mentre quando è un lato solo a essere ascoltato, l'effetto è molto più imprevedibile.

Il risultato di quest'esperimento ha fatto cambiare modi all'autrice. "Adesso sto molto più attenta se devo parlare in pubblico al telefono, perché ho capito che ciò ha davvero un effetto molto profondo sulla cognizione delle persone attorno a me. E non perché gli altri siano degli spioni o impiccioni: esiste un meccanismo cognitivo che ci forza ad ascoltare."

Bibliografia

Lauren Emberson. 2010. Overheard cell-phone conversations are not only annoying but reduce our attention. Association for Psychological Science.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 14/08/18
Video 28/06/18
Media 07/03/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni