Questo sito pu˛ funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Cause neurologiche per il comportamento psicopatico?



Cause neurologiche per il comportamento psicopatico?




Neuroscienze - 10/09/10

La personalitÓ psicopatica Ŕ caratterizzata da insensibilitÓ, scarsa capacitÓ di provare rimorso e mancanza d'empatia. Le cause esatte sono ancora ignote, ma il risultato di uno studio recente mostra sorprendenti similitudini fra questo tipo di compromissioni e quelle presenti nei pazienti con danni ai lobi frontali.

Una delle precedenti spiegazioni per le tendenze psicopatiche era che vi potesse essere una scarsa capacitÓ di capire lo stato mentale delle altre persone, abilitÓ nota in psicologia come "teoria della mente".

D'altra parte, Ŕ noto che gli psicopatici sono estremamente bravi a ingannare e manipolare gli altri, e questo implica buone capacitÓ di capire le cognizioni, i bisogni, le intenzioni e le convinzioni delle altre persone. Di conseguenza, Ŕ stato suggerito che una teoria della mente possa consistere di due parti distinte: una parte cognitiva, che richiede inferenze su conoscenze e convinzioni, e un'altra parte che richiede la comprensione delle emozioni.

Alcuni scienziati hanno messo alla prova l'ipotesi che la compromissione della capacitÓ di rilevare le emozioni dell'altro possa render conto del comportamento psicopatico. Precedenti ricerche degli stessi autori avevano mostrato che pazienti con danni ai lobi frontali del cervello mancano di alcuni degli aspetti emotivi della teoria della mente, da cui l'ipotesi che anche la psicopatia possa essere legata alle stesse cause.

Gli aspetti cognitivi ed emotivi della teoria della mente sono stati esaminati nei soggetti di questo nuovo studio, che consistevano in 4 gruppi d'individui:
Puntocriminali diagnosticati con disturbo antisociale di personalitÓ, con forti tendenze psicopatiche;
Puntopazienti con danni ai lobi frontali;
Puntopazienti con danni ad altre zone del cervello;
Puntopazienti sani, di controllo.

I partecipanti psicopatici del primo gruppo hanno mostrato schemi di compromissioni comportamentali molto rassomiglianti a quelli del secondo gruppo con danni ai lobi frontali, suggerendo che una delle cause sottostanti dei disturbi comportamentali dello psicopatico possa consistere in un malfunzionamento dei lobi frontali.

Bibliografia

S. Shamay-Tsoory et al. 2010.0The role of the orbitofrontal cortex in affective theory of mind deficits in criminal offenders with psychopathic tendencies. Cortex.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


SocietÓ 14/08/18
Video 28/06/18
Media 07/03/18


Archivi:




Se ti Ŕ piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere pi¨ personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni