Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Il prezzo che i bambini pagano per la prigione



Il prezzo che i bambini pagano per la prigione




Società - 24/08/10

Non desta sorpresa il fatto che i bambini soffrano, quando un genitore è dietro le sbarre. Ma con l'aumento degli arresti avvenuto negli ultimi 30 anni, i ricercatori hanno tardato a rendersi conto dei danni collaterali che ciò provoca nei bambini.

Circa il 2,3% di bambini americani (1,7 milioni) ha un genitore agli arresti. A partire dai 14 anni, ciò vale per più di metà dei ragazzi neri con poca istruzione.

Circa 10 anni fa il problema ha iniziato a destare l'interesse degli studiosi, e sebbene relazioni di causa-effetto non siano ancora state stabilite, i figli di persone incarcerate tendono a loro volta a essere arrestati più spesso, ad avere più problemi di comportamento, relazioni, scolastici e abuso di sostanze. Tutte cose facili da aspettarsi.

Ma i problemi sono particolarmente acuti quando è la madre, a essere in prigione. Di solito il bambino viene tolto dalla casa e portato a vivere con i nonni. Ci sono più probabilità di cambiare scuola e un rischio maggiore di abuso di sostanze, e in questo caso anche il padre è probabilmente agli arresti.

Un legame di vicinanza forte ("attaccamento sicuro") con il caregiver alternativo (ad es. i nonni) è stato visto mitigare questi effetti nefasti e infatti, malgrado tutto, circa il 25-30% dei bambini riesce a sfuggire al triste destino.

Sebbene si assuma comunemente che continuare ad avere contatti con il genitore incarcerato possa essere d'aiuto, per i figli, in realtà è stato visto che le cose non stanno così. Vedere il padre o la madre dietro una parete di plexiglas, circondato da agenti, non è d'aiuto al bambino. Mezzi di comunicazione alternativi, come lettere o telefonate, possono essere preferibili.

Bibliografia

Julie Poehlmann. 2010. University of Wisconsin-Madison. Price of prison for children.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni