Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
La modestia nell'uomo non è apprezzata da donne e uomini



La modestia nell'uomo non è apprezzata da donne e uomini




Società - 04/08/10

Come si è evoluta la figura del macho nel 21° secolo? Paga ancora, essere macho? E quanto penalizza non esserlo?

Uno studio recente esplora le conseguenze dell'esprimere un atteggiamento di modestia, da parte di uomini e donne.

L'esperimento consisteva nella presentazione di alcuni videoclip a un gruppo di soggetti, dove attori ambo sessi recitavano delle interviste di assunzione, fingendo di essere sicuri di sé oppure modesti. È emerso che i personaggi videoregistrati apparivano tutti ugualmente competenti, ma gli uomini modesti erano graditi di meno. La modestia è stata considerata una debolezza, un tratto di carattere che potrebbe influenzare negativamente l'assunzione o il potenziale di reddito, per un uomo. La modestia nelle donne, tuttavia, non è stata vista così negativamente e nemmeno connessa al loro status sociale.

Per uomini e donne ci sono dei must e must not, ovvero ruoli, comportamenti e atteggiamenti che ci si aspettano da loro, dicono gli autori. Le donne, si presume siano orientate al prossimo e al gruppo, ma non devono essere dominanti. Storicamente e attraverso le culture, gli uomini sono invece stati stereotipati come più attivi, più indipendenti e più orientati a loro stessi delle donne.

I ricercatori volevano vedere quale stereotipo di genere sarebbe stato stigmatizzato. È emerso che ad oggi, almeno negli Stati Uniti, alle donne è permesso essere deboli, mentre lo stesso tratto è decisamente proibito agli uomini. Allo stesso modo, la dominanza è riservata agli uomini e proibita alle donne.

Tuttavia, la previsione fatta dai ricercatori che i maschi modesti avrebbero avuto meno chance di essere assunti, non ha trovato riscontri, mentre ne ha trovati quella che le donne dominanti sarebbero state più discriminate.

Niente di nuovo, tutto sommato.

Bibliografia

Moss-Racusin et al. 2010. When men break the gender rules: Status incongruity and backlash against modest men. Psychology of Men & Masculinity.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni