Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
Cadi in tentazione? Semplice tecnica per non perdere il controllo



Cadi in tentazione? Semplice tecnica per non perdere il controllo




Generale - 26/07/10

Alcuni individui cedono troppo spesso alla tentazione di mangiare al fast food, oppure a quella dello shopping compulsivo. Altri perdono il controllo senza nemmeno accorgersene. C'è un modo per evitarlo?

Uno studio del 2009 dimostra che una semplice tecnica può aiutare le persone ad agire nei propri interessi a lungo termine, piuttosto che indulgere nel piacere immediato. Il metodo è semplice: quando ci si sente felici, pensare ai motivi per i quali tale felicità durerà, e quando ci si sente tristi, pensare ai motivi per i quali l'infelicità passerà.

Gli autori spiegano che la perdita di controllo spesso è il risultato del tentativo ossessivo e diretto di mantenerlo, ovvero del tentativo di migliorare il proprio umore. Le persone tendono a essere eccessivamente indulgenti con loro stesse perché credono di dover fare attivamente qualcosa per migliorare lo stato emotivo del momento.

Viceversa, il metodo proposto da questo studio affronta il problema indirettamente, stimolando la concentrazione sui motivi per i quali il cambiamento in positivo avverrà, piuttosto che cercare di forzare il cambiamento. Quando le persone si convincono che non è necessario fare a tutti i costi qualcosa, riescono ad agire nei loro interessi a lungo termine.

In uno degli esperimenti condotti, ad alcuni soggetti a dieta sono stati presentati semplici disegni di facce sorridenti o tristi. Poi è stato loro chiesto di colorare i disegni servendosi di penne dalla punta molto sottile, oppure di pennarelli con punta molto grossa. Nel primo caso era necessario spendere molto tempo per completare il compito, mentre con il pennarello grosso si poteva colorare il disegno in pochissimo tempo.

I risultati hanno mostrato che semplicemente facendo colorare una faccia sorridente con una penna a punta extra fine, quindi necessitando di un tempo molto maggiore, si poteva far sì che i soggetti privilegiassero spontaneamente i loro interessi a lunga scadenza, scegliendo di mangiare una mela piuttosto che uno snack al cioccolato.

Quindi, la prossima volta che vi viene voglia di affondare il cucchiaio nella panna cotta, fermatevi un momento e pensate come farà quella voglia ad andarsene, da sola.

Bibliografia

A. A. Labroo and A. Mukhopadhyay. Lay Theories of Emotion Transience and the Search for Happiness: A Fresh Perspective on Affect Regulation. Journal of Consumer Research
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni

Warning: file_put_contents(): Only 0 of 111 bytes written, possibly out of free disk space in /var/www/vhosts/giuseppesantonocito.it/httpdocs/prog/logger/log_access.php on line 18