Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
I disturbi mentali potrebbero essere più comuni di quanto pensiamo



I disturbi mentali potrebbero essere più comuni di quanto pensiamo




Depressione - 27/12/09

La prevalenza di depressione, ansia e dipendenza da sostanze potrebbe essere il doppio di quella che la comunità dedicata alla salute mentale ci ha fatto credere.

Tutto dipende da cosa si misura.

Gli psicologi della Duke University T. Moffitt e A. Caspi, insieme a colleghi del Regno Unito e della Nuova Zelanda, hanno usato uno studio longitudinale su più di 1000 neozelandesi dalla nascita sino all'età di 32 anni, e sono arrivati alla conclusione che le persone omettono largamente di riportare i disturbi mentali dei quali hanno sofferto quando viene loro chiesto di ricordare ciò che era successo, anni dopo.

Ma i resoconti individuali costituiscono la base di gran parte di ciò che sappiamo sull'incidenza di ansia, depressione e uso di sostanze come alcol e hashish. E gli studi longitudinali come questo sono rari e dispendiosi, dice Moffitt.

"Se inizi con un gruppo di bambini e li segui lungo la loro vita, presto o tardi quasi tutti avranno uno di questi disturbi", dice Moffitt, professore di psicologia e neuroscienze alla Duke University.

Il Great Smoky Mountains Study è un altro studio similare che ha seguito 1400 bambini americani dall'età di 9-13 anni sino quasi ai 30 anni, trovando risultati pressoché uguali, dice J. Costello, professore di psicologia clinica alla Duke e autore dello studio.

"Credo che dovremo abituarci all'idea che i disturbi psichici sono davvero molto comuni", dice Costello. "La gente cresce menomata, non trattata e al di sotto della loro piena capacità perché stiamo ignorando questo fatto."

Questi studi hanno riscontrato un'incidenza della depressione dal 18% al 41% dai 18 ai 32 anni, e dal 17% al 32% di dipendenza da alcol nella stessa fascia di età, ma sono stati severamente criticati perché cifre come queste parevano troppo alte e poco realistiche.

La V^ edizione di prossima uscita del Manuale Diagnostico dei Disturbi Psichiatrici più diffuso, il DSM-IV, rivedrà le linee guida e i criteri diagnostici per la classificazione e la diagnosi delle malattie, dice Moffitt, che fa parte del comitato.

Bibliografia

T. Moffitt & A. Caspi. Duke University. 2009. Common Mental Disorders May Be More Common Than We Think.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni

Warning: file_put_contents(): Only 0 of 111 bytes written, possibly out of free disk space in /var/www/vhosts/giuseppesantonocito.it/httpdocs/prog/logger/log_access.php on line 18