Questo sito può funzionare solo con JavaScript abilitato.
Verificate nel vostro browser le opzioni di abilitazione di JavaScript.

www.giuseppesantonocito.it
La forza dei legami deboli



La forza dei legami deboli




Relazioni - 27/08/09

Dobbiamo a Granovetter la scoperta di un'idea paradossale - ma reale: la forza dei legami deboli.

Ogni persona instaura relazioni con altri esseri umani, che per semplicità possiamo dividere in due categorie: legami forti e legami deboli. Ai primi appartengono i legami familiari, parentali e di stretta amicizia, mentre al secondo tipo appartengono le persone che frequentiamo di meno o con cui abbiamo meno confidenza, come le conoscenze e i colleghi di lavoro.

Ebbene, indagini hanno mostrato che mentre i legami forti rispondono ad esigenze di tipo affettivo ed emotivo, è nei legami deboli che le persone hanno maggior probabilità di trovare soddisfazione a esigenze più pratiche, come ad esempio trovare un impiego o reperire un professionista.

Ciò è dovuto al fatto che le persone legate a noi da legami forti condividono il nostro stesso spazio fisico e mentale ed è quindi meno probabile che possano offrirci spunti nuovi e originali. Viceversa, le persone che frequentiamo o conosciamo più alla lontana hanno maggiori probabilità di trovarsi su un universo diverso dal nostro, e quindi più nuovo.
CONDIVIDI

         


Categorie:




Articoli recenti:


Società 13/12/18
Società 14/08/18
Video 28/06/18


Archivi:




Se ti è piaciuto il contenuto di questa pagina, invia la tua email per restare aggiornato tramite newsletter:







Link:

MAPPA DEL SITO

PRIVACY POLICY
Mi trovi su:

FACEBOOK

TWITTER

LINKEDIN
Usiamo i cookies ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) per rendere più personale la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione nel sito o cliccando "Accetto" darai automaticamente il tuo consenso.


Accetto


Cliccare qui per ulteriori informazioni